Alessandra Amoroso: Estranei a partire da ieri (testo canzone)

Artista: Alessandra Amoroso – Album: Senza nuvole (2009) – Canzone: Estranei a partire da ieri

Estranei a partire da ieri

La luna a un soffio
se alzi il braccio puoi toccarla
ti guardo immobile
ed ha un sorriso da bastarda
e tra le stelle
i desideri della gente
che cerca un po’ di se
mentre io cerco te
e mi ero affezionata
mi sono incasinata

Parlami, parlami adesso
che io ti sento che non sei più lo stesso
che me ne frega di esserti amica
mi sembra assurdo solo a pensarci
cosa vuoi che dica.

Guardaci, guardaci adesso
non c’è più un gesto
non c’è più compromesso
e lo capisco dal tono diverso di voce
con cui mi dici
stasera ho da fare
non mi aspettare.
Estranei a partire da ieri
Siamo due estranei a partire da ieri

La luna è un cerchio
ci vuole poco a disegnarla
ha un’aria nobile
un cielo intero da ammirarla
e tra le stelle i primi sogni della gente
che pensa a vivere
mentre io penso a te
e mi ero affezionata
mi sono innamorata.

Parlami, parlami adesso
che io ti sento che non sei più lo stesso
che me ne frega di esserti amica
mi sembra assurdo solo a pensarci
cosa vuoi che dica.

Guardaci, guardaci adesso
non c’è più un gesto
non c’è compromesso
e lo capisco dal tono diverso di voce
con cui mi dici
stasera ho da fare
non mi aspettare.
Estranei a partire da ieri
Siamo due estranei a partire da ieri.

Video

Lascia un commento